L’inizio del viaggio

Arrivo al Busker studio e mi accoglie Luca con un sorriso infinito. È una persona che sa come metterti a tuo agio.
Al piano di sopra Fabio, Bronski, Paddo e Gio stanno lavorando a uno dei brani del nuovo disco.

Appena entro mi guardo in giro, luce soffusa nell’area relax, l’immensa sala di registrazione si intravede dalla porta aperta e la finestra spalancata in sala regia lascia entrare una valanga di sole.

Dopo i primi convenevoli, lasciamo lavorare Gio, Paddo e Bronski, Luca, Fabio e io iniziamo a buttare giù i piani per tutto ciò che saranno i prossimi mesi dei Rio.

Ragioniamo di promozione, di cose da raccontare, come comunicare cosa come dove e quando. Entrambi mi raccontano aneddoti pieni di vibrazioni positive, notti passate tra i palchi e la festa, amicizie durate nel tempo.. in un attimo mi perdo nei loro ricordi.

Fabio è un’enciclopedia di meraviglia.

Vi racconterò tutto, promesso. Anche di quando si è preoccupato perché “Ali però hai gli occhi lucidi, hai il raffreddore, non l’allergia”.

Leggi successivo