CUBEVENT il crowdfunding per gli eventi.

Cubevent

Il crowdfunding è sempre più sdoganato, anche in Italia. Si tratta di una forma di finanziamento che permette di raccogliere soldi dalla “folla”, dal proprio pubblico. Cubevent è una fresca startup innovativa, tutta italiana, che ha declinato le dinamiche del crowdfunding per il mercato degli eventi, studiandone i meccanismi e creando una piattaforma web che permette a chi deve organizzare un evento di poterlo fare abbattendo i rischi, ma soprattutto attraverso strumenti appositamente pensati per chi lavora nel settore.

La leggenda vuole che una sera d’inverno, dopo aver visto uno splendido concerto di Capodanno sulla banchina del porto di Alghero, sia arrivata l’illuminazione: gli eventi appartengono a chi vi partecipa, non a chi li organizza.

Tornando tra le nebbie emiliane, Davide e Alberto, davanti a salame e lambrusco doc hanno concepito la piattaforma web rivoluzionaria, che permette al pubblico di richiedere gli artisti preferiti nella propria città e agli organizzatori di sondare il mercato e dare vita al proprio evento raccogliendo soldi in anticipo, per abbattere i rischi economici.

Leggende a parte, la realtà è un po’ diversa: dopo essere stata selezionata nel concorso “Intraprendere a Modena 2015″, l’idea si è trasformata in un business plan e concretizzata attraverso la partnership con Evensi, altra realtà modenese. Evensi è un motore di ricerca che cataloga milioni di eventi, worldwide, tradotto in sette lingue e con migliaia di utenti attivi. L’integrazione tra le due piattaforma è parte fondamentale dell’offerta di Cubevent.

 

Un riconoscimento importante è il risultato ottenuto con la partecipazione al bando “Incredibol 2015″, Cubevent si è piazzata tra i vincitori, grazie all’innovatività e la serietà del progetto.

Cubevent è pensato appositamente per gli event manager professionisti, ma si rivolge anche agli organizzatori di eventi una tantum. Attraverso il sito di Cubevent è possibile creare con estrema facilità una pagina web dedicata al proprio evento e attivare una campagna di crowdfunding, qui è spiegato nel dettaglio come funziona.

La peculiarità, rispetto ad altre piattaforme, è che le campagne possono essere di due differenti tipologietutto o niente oppure flessibili. Di fatto in questo modo è possibile raccogliere finanziamenti sia per un evento già in programma che per un evento potenziale.

Per eventi ancora da organizzare si può attivare una campagna “Tutto o niente”: decidendo un traguardo economico, offrendo ricompense, per poi incassare i fondi necessari al raggiungimento dell’obiettivo. Se la campagna non va a buon fine: nessun costo per l’organizzatore e rimborso totale ai sostenitori.
Per eventi già in programma, che si terranno a prescindere dall’esito della raccolta fondi, si può invece attivare una campagna “Flessibile”: offrendo ricompense e incassando subito il denaro, senza un obiettivo prestabilito.

Le ricompense saranno ritirate sul luogo dell’evento dai sostenitori, utilizzando i coupon generati automaticamente al momento del finanziamento. Gli organizzatori potranno convalidare sul luogo dell’evento, anche in modalità mobile, i coupon presentati dagli utenti.

Sul blog di Cubevent, tra le altre cose, è presente un’ottima guida con consigli pratici per organizzare al meglio un evento sfruttando il crowdfunding e il suo eco social.

E voi siete pronti a dare vita al vostro prossimo evento?

 

Back to Top